Per combattere le mafie

19 Luglio 2018: di Alberto Maietta su primopiano, 2123 letture

Per combattere le mafie non ce bisogno di essere professionisti della antimafia...
Per fare solidarietà non bisogna essere professionisti del solidale sociale...
ma rigorosi!
Trasparenti!
Rendicontare entrate e spese
Fare i bilanci!
Non riempirsi la bocca con la parole 
Mafia
Ambiente
Solidarietà
E non ricorrere alla diffamazione o alla calunnia per fare fumo, sperando che tutto questo impedisca le ispezioni di legge sui bilanci della Coop di turno e sulle sue rendicontazioni!
Con la scusa delle emergenze poi sparisce il miele mentre operatori e emarginati,ora spesso migranti,tenuti al guinzaglio come cani e come cani alloggiati e nutriti,perché il più delle volte questa umanità sofferente che passano per le coop e centri di accoglienza,vivono come nel peggiore dei canili laddove anche un canile pet,sarebbe un hotel a 5 stelle,per questi poveretti e laddove gli operatori sono a loro volta sfruttati come i contadini e gli operai dell'800/900!
Altro che solidarietà!
La solidarietà la devono praticare sono gruppi scelti,come le Caritas ed omologhe laiche,solo così si potrà evitare l'abuso,la truffa,la non rendicontazione!

Come già, in tempi non sospetti,ho avuto modo di scrivere sulle coop Onlus di accoglienza,e molti giornalisti autorevoli a livello nazionale,in questo mondo del sociale ci sono molte zone grigie,anzi buchi neri,dove con la scusa della emergenza accoglienza,si diventa professionisti del solidale sociale e come l'inchiesta di Roma *mafia capitale*,una industria del malaffare sulla pelle degli operatori,mal pagati,se non pagati affatto, perché già vettori di altri progetti,e su quella dei migranti...
Perché viene di fatto omessa la rendicontazione di tutte le spese,entrate ed uscite,come in qualunque attività lecita!
La parola chiave è 
Rendicontazione!
Trasparenza!
Bilancio!
Bene fece il ministro dell'interno Minniti ad introdurre la normativa che disciplina la liquidazione dei fondi alle coop che si occupano della accoglienza!
È bene farà il ministro Salvini a renderla ancora più efficace e punitiva,anche con la galera,per chi lucra sulla pelle di questa emergenza dei migranti!