ad Al Azhar insegnano che stuprare le infedeli e' ammesso

03 Febbraio 2018: di Dave su costume_e_societa, 408 letture

A pochi km dal Cairo, sorge Giza, famosa per la sua piana che ospita   le piramidi. 
Ospita anche l'università di Al Azhar, 280.000 studenti.
Nei giorni scorsi, da quell'ateneo sono partite interpretazioni preoccupanti in tema di diritto islamico.
Una insegnante, Suad Salih, ritenuta una moderata (sic) (come si legge in Asia news), ha giustificato come accettabile lo stupro delle donne infedeli catturate da chi lotta per la fede coranica, inclusa la sottomissione dei bambini/e  e dei Kafirones (cioe' noi, gli infedeli).
Chissà se gli immigrati palpeggiatori che in Germania si son prese libertà con ragazze per strada, avevano in mente tali principi?