...è da vergognarsi!

06 Giugno 2010: di Berangher su sport, 867 letture

Giallo sul labiale del centrocampista della nazionale Claudio Marchisio. Prima dell'amichevole Italia-Svizzera, il giocatore, che sedeva in panchina, cantava l'inno in questo modo "Che schiava di Roma Ladrona iddio la creò".

"Nessuna frase offensiva", spiega il centrocampista bianconero tramite il suo agente, "semplicemente, ero fuori tempo con la banda e il mio labiale può sembrare non in sintonia con le parole dell'Inno".

Nel video si vedrebbe il centrocampista della Juve che canta una versione "leghistizzata" dell'inno di Mameli, sollecitando qualche ironia da parte dei compagni di squadra che sorridono, ma viene scovato impietosamente dall'occhio attento dei blogger romanisti che protestano in massa sul Web.

La presunta storpiatura della strofa dell'inno italiano ha già sollevato sensibilmente la temperatura delle polemiche, dopo le dichiarazioni di De Rossi sulla tessera del tifoso.

Dal canto suo, Marcello Lippi ha già assolto il giocatore: "Marchisio è un ragazzo fantastico, serio esemplare. Non penso proprio che abbia pronunciato quelle parole. Sanzioni a Marchisio? Ma per favore...".