LENTI A CONTATTO SOTTO L'OMBRELLONE

30 Luglio 2009: di Chiara Pedrotti su benessere, 2193 letture

Lo abbiamo invocato per lunghi mesi e come ogni anno il caldo è arrivato. Ovunque si respira aria di mare e in tanti hanno già fatto il primo bagno. Ma l'estate, purtroppo, non porta solo le ferie: pollini, polveri, umidità, inquinamento e granelli di sabbia sono, in questa stagione, le principali cause della congiuntivite allergica, un'infiammazione della membrana trasparente che avvolge il globo oculare che si manifesta generalmente con arrossamento e irritazione degli occhi.
Un primo semplice consiglio per tutti: in caso di bruciore si deve assolutamente evitare di strofinare gli occhi. Lo strofinio, infatti, induce i mastociti a liberare più mediatori come risposta immunitaria, aumentando il prurito. È stato addirittura dimostrato che basta il semplice massaggio alle palpebre a richiamare sulla superficie oculare un alto numero di cellule infiammatorie.

Alcuni piccoli accorgimenti possono aiutare a prevenire i fastidi causati dalla congiuntivite: pulire accuratamente la zona oculare con soluzioni saline sterili, evitare passeggiate nei campi e negli spazi aperti nei periodi di maggiore diffusione dei pollini, deumidificare gli ambienti in cui si vive, indossare occhiali da sole di buona qualità e preferibilmente avvolgenti che blocchino il passaggio a corpi estranei.
Particolare attenzione devono avere coloro che utilizzano le lenti a contatto. In estate, in particolare, al numero di coloro che ne fanno un uso abituale si aggiungono nuovi utilizzatori che, nella stagione calda, decidono di mettere da parte i fastidiosi occhiali da vista: di estate, infatti, soprattutto per le donne aumenta il desiderio di sentirsi attraenti. Le lenti a contatto, inoltre, sono considerate sicuramente più comode per giocare sulla spiaggia. Tuttavia Pasquale Troiano, presidente della Società Italiana di Contattologia Medica (SICoM), avverte che circa 5 portatori su 10mila vanno incontro ad infezioni corneali per l'uso scorretto delle lenti , ed il 14% riporta danni irreversibili. Proprio perché in questo periodo ci sono molti utilizzatori occasionali, può essere utile ricordare alcune cautele particolari da adoperare quando si indossano le lenti a contatto di estate. Innanzitutto i portatori occasionali devono adattarsi alla lente prima di andare al mare. Tutti devono poi avere cura dell'igiene delle lenti e rispettare i loro tempi di ricambio: in particolare le lenti a contatto monouso sono da gettare anche se sono state usate solo per pochi minuti. Inoltre anche se le moderne lenti filtrano bene i raggi UV, è necessario portare gli occhiali da sole. In ogni caso qualora si avvertano dei disturbi, anche piccoli, è bene rivolgersi subito al proprio oculista in modo da poter agire immediatamente in caso di eventuali danni all'occhio.