Chi è Matteo Salvini

11 Luglio 2009: di Lucio Garofalo su primopiano, 594 letture
E’ ancora polemica sul caso Salvini, l’europarlamentare della Lega Nord beccato da una telecamera mentre partecipa a cori da stadio

Matteo Salvini, deputato alla Camera, eletto al Parlamento europeo e capogruppo della Lega Nord al Comune di Milano, viene colto in flagrante mentre intona cori antimeridionali durante la festa di Pontida 2009. Il coro esordisce con un repertorio da stadio: "Senti che puzza, scappano anche i cani. Sono arrivati i napoletani...". E insiste: "Son colerosi e terremotati... Con il sapone non si sono mai lavati...". Intorno sono tutti ebbri e contenti, ma il più infervorato sembra essere proprio Salvini, parlamentare della Repubblica italiana.



Ma chi è Salvini? Basta visitare il suo sito ufficiale – www.matteosalvini.net - per leggere le seguenti note di autopresentazione: ”Matteo Salvini è nato a Milano il 9 marzo 1973. Diplomato al liceo classico Manzoni, è iscritto alla Facoltà di Storia dell’Università Statale di Milano. Giornalista professionista, è collaboratore di Radio Padania Libera, della quale è stato direttore dal 1999 al 2004, e del quotidiano “la Padania” dal 1997. Iscritto alla Lega Nord dal 1990, è stato Responsabile del Gruppo Giovani di Milano dal 1994 al 1997. Dal 1998 al 2004 ha ricoperto l’incarico di Segretario Provinciale della Lega Nord Milano. Dal 1993 a tutt’oggi Consigliere Comunale a Milano. Dal 2004 al 2006 Parlamentare Europeo. Attualmente Segretario Provinciale della Lega Nord di Milano, eletto nel congresso del novembre 2006, e Presidente della Commissione Sicurezza a Palazzo Marino. Appassionato del Milan e di montagna, di Fabrizio De Andrè e dei dialetti, di politica e dei tortelli di zucca. Separato, un figlio, vive e lavora a Milano.”

A distanza di giorni la polemica non si è ancora spenta. A Milano il Partito Democratico ha minacciato di disertare i lavori della commissione sicurezza di cui Salvini è presidente. In un comunicato del Pd milanese si legge: "Con i gravi fatti emersi da Pontida, continua nel suo atteggiamento provocatorio e propagandistico, nonostante il Consiglio Comunale di Milano, con un voto, abbia censurato il suo atteggiamento e, di fatto, lo abbia sfiduciato come Presidente della Commissione Sicurezza. Poco contano le sue dimissioni da Parlamentare Italiano, anche perché questa carica era incompatibile con quella di Parlamentare Europeo e forse hanno pesato altre valutazioni nella scelta (stipendio, tempo di impegno, e facoltà di presenza). Riteniamo poi, considerati i tanti napoletani e meridionali in generale che vivono e lavorano a Milano, che il Consigliere Salvini debba scusarsi in Consiglio Comunale dei fatti accaduti a Pontida di cui è responsabile."

A Napoli, invece, la questione ha assunto toni apertamente ironici e goliardici, ma rischia di prendere anche le vie legali. Stamattina (venerdì 10 luglio), al caffè Gambrinus, sono state distribuite e indossate magliette con la scritta "Dio creò la Padania. Poi, accortosi dell'errore, inventò la nebbia". Inoltre, il comitato ha previsto una querela per diffamazione contro Salvini.

Intanto, l'esponente leghista promette che indosserà la maglia del Napoli e che a Strasburgo si impegnerà per la salvaguardia della mozzarella di bufala. Sembrerebbe un modo implicito per scusarsi, ma Salvini dichiara di non pentirsi di nulla: "Non ero mica a un convegno internazionale sulla fame nel mondo. Un conto è il calcio, un conto è la politica". Mah, contento lui… A questo punto la domanda da porsi è: Salvini è un genio incompreso o un irrecuperabile idiota? Consegno ai posteri la (non) ardua sentenza.

Lucio Garofalo