Ricordiamo l’olocausto anche noi

27 Gennaio 2009: di Berangher su primopiano, 734 letture

Nel 1951 il dottor Chaim Sheba, direttore generale del ministero della Sanità, fece un viaggio in America. Ne tornò con sette macchine a raggi X fornite dall’esercito USA.Queste macchine furono usate per irradiare un enorme numero di bambini ebrei sefarditi – si dice fino a centomila – quasi tutti provenienti dal Marocco, le cui famiglie erano state convinte a fare «il ritorno» in Israele. A ciascuno di questi bambini fu somministrata 35 mila volte la dose massima consentita di radiazioni, concentrate sulla testa.Per questo test di massa, il governo americano – che aveva bandito dal ’51 gli esperimenti atomici su esseri umani e aveva bisogno di cavie – pagò al governo israeliano 300 mila lire israeliane l’anno, non si sa per quanti anni. Si pensi che l’intero bilancio del ministero della Sanità israeliano ammontava allora a 60 mila di quelle lire.Come si evince dalla Storia,molti sono i Mengele e gli assassini,come molti sono i voltagabbana che avendo costruito la loro carriera politica sul Fascismo ora sventolano la bandiera sionista in ogni dove,
laddòve pure sta come i cavoli a merenda,dimenticando poi che i semiti non sono solo i giudei ma anche gli arabi,ma forse è solo ignoranza.Inoltre,lasciamo stare la Chiesa Cattolica,la Cultura Cattolica Romana,per favore,va bene ricordare le tragedie
della Storia,ma oggi non se ne poteva più di tutti i film o progammi sulla shoà,mi sembrava essere al tempo della nostra settimana
santa:e basta con questo mortorio!Non siamo in Israele!E non abbiamo nulla da farci perdonare,perchè le leggi razziali furono
fatte da chi prima è stato usato come Faro per costruirsi una carriera politica,non so chi è il nuovo Giuda:l'ebreo che si fa abbracciare
dall'ex-fascista o l'ex-fascista che abbraccia l'ebreo?Palesatevi!A me sembrate tutti degli zerbini sporchi di opportunismo!