Giorni di pioggia

22 Gennaio 2009: di Berangher su pensieri_e_poesia, 1339 letture

Ci sono giorni che vanno
sono con la testa dentro di Te
Come sei bella mi fai male al cuore
che si cucina da solo sulla brace dell'amore
Ora che la mia pelle è un brivido erotico
sotto la pioggia cerco le tue labbra umide
mentre sono anch'io pioggia erotica
che bagna il mio desiderio che sale forte dentro di me
Come fai male squarci la mente ma non te lo dirò
Sarebbe meglio che Tu fossi una cocotte
in un albergo ad ore
che scalando le scale del desiderio
Saresti soltanto il gusto di un caffè
Sorseggiato al banco del bar
Quando poi fuori dall'hotel
incamminandomi inseguendo i miei passi
Non saprei neanche come chiamarti...

Gennaio 2008