Washington contro Roma

03 Dicembre 2008: di Legionario su primopiano, 624 letture
Accuse a Berlusconi: vuole rompere lo statuto di schiavo!
"Rapporti sbilanciati con la Russia, sviluppo di energie alternative, invio di truppe scelte in Afghanistan e basi per soldati del 'Comando Africa': sono queste le quattro priorità ch Hillary Clinton si troverà a gestire nei rapporti con l'Italia dopo l'insediamento al Dipartimento di Stato, a fine gennaio". Lo scrive oggi La Stampa. Secondo quanto riporta il quotidiano torinese, lo staff di Obama non vede di buon occhio la politica filo-russa del governo Berlusconi, che è fonte di preoccupazione "per due motivi. Primo: Mosca è la capitale che più ha sfidato Obama, accogliendolo con le minacce sullo schieramento dei missili a Kaliningrad e le visite-Show di Dmitri Medvedev a Cuba e in Venezuela. Secondo: la dipendenza energetica dell'Europa dalla Russia è uno dei nodi strategici che l'amministrazione Obama si propone di risolvere con un approccio a lungo termine basato sullo sviluppo di energie alternative". Inoltre, prosegue La Stampa, il nuovo segretario di Stato, Hillary Clinton, chiederà all'Italia un maggiore impegno in Afghanistan con l'invio non solo dei Tornado ma anche di "reparti speciali", "ma sul fronte della lotta al terrorismo c'è un'altra novità in arrivo: il dispiegamento nel nostro paese di reparti di truppe Usa dipendenti dal nuovo 'Comando Africa' e non da quello Nato".