Soros e Veltroni oggi sposi

21 Febbraio 2008: di WerWolf su primopiano, 847 letture

Il partito “radicale” del magnate multinazionale, sempre solerte nel sostenere a comando ogni impresa internazionale prepotente, entra nel Pd

I Radicali accettano l'offerta del Pd di inserire i propri candidati nelle liste democratiche, pur ritenendola "meno efficace" del collegamento di una lista radicale a quella del Pd per ottenere una maggioranza riformatrice alle elezioni. Dopo una riunione di sette ore dei vertice del partito a via di Torre Argentina, la segretaria dei Radicali italiani Rita Bernardini e il segretario dell'Associazione Luca Coscioni, Marco Cappato annunciano il via libera alla proposta ricevuta da Goffredo Bettini, coordinatore del Pd, come "base di partenza, che sarà ora necessario trasformare in un vero e proprio accordo politico-elettorale con il segretario Veltroni". Bernardini e Cappato, hanno convocato, intanto per sabato e domenica la riunione congiunta del comitato dei Radicali italiani e del Consiglio generale dell'associazione Coscioni.

Prendiamo atto - affermano Bernardini e Cappato in una dichiarazione al termine della riunione dei radicali - che la nostra offerta di collegare la lista radicale al candidato presidente del consiglio Veltroni e al partito democratico si scontra con un pregiudiziale rifiuto nonostante il sostegno che continua a giungere da personalità della cultura e della politica". "Ci assumiamo la responsabilità di subire l'impostazione alternativa di inserimento di candidati radicali nelle liste del Pd, nonostante continuiamo a ritenerla meno efficace per conquistare una maggioranza riformatrice in occasione delle prossime elezioni politiche. Comunichiamo perciò - aggiungono Bernardini e Cappato - di accettare la base di partenza proposta dal Partito Democratico, che sarà ora necessario trasformare in un vero e proprio accordo politico-elettorale con il segretario Veltroni". "Abbiamo convocato per sabato e domenica prossima- concludono i dirigenti radicali - la riunione congiunta del Comitato di Radicali Italiani e del Consiglio Generale dell'Associazione Luca Coscioni".
(ansa)