cavaiola vs solfrana

10 Ottobre 2007: di Spike su primopiano, 837 letture

Chi non sà che in questi giorni l'Italia è stata flagellata dal mal tempo?
Presumo che siate pochi, ma chi sà quante persone vivono con il terrore di essere trasportate via da un fiume che rompe gli argini.
Bastano poche goccie d' acqua che madre natura con tanto cuore dona per l'agrigoltura (ohi ohi) ed ecco il disastro. Io sono uno di queste persone, convivo con questo terrore per circa 6 mesi all' anno , ( e vi garantisco che c'è letteralmente da farsela sotto).
Sapete, non è tanta la paura delle acque che ti invadono casa,( io abito al primo piano) ma quanto il fatto che queste acque sono talmente........mmm.....(nn trovo termini adatti per descrivervi il colore, la puzza ecc. ecc.), sporche (definiamole così) che viene da vomitare considerando il fatto che puoi trovarti in casa animali morti e non. E' si ragazzi, la miscela solofrana_cavaiola, il fiume (io la definirei fogna a cielo aperto) più inquinato D'Europa, solo chi ci convive può capirmi, e tenervi al corrente di alcune cosucce sarebbe il minino da farsi.
Stanamente alcuni dicono che alla sorgente sia già inquinata ( cazzo, allora siamo rovinati!!) passa per qualche piccolo paesino fin quando non attaversa in mezzo un comune che ha più concerie che abitanti.
Questi stabilimenti lavorano le pelli e già passare da quelli parti vi viene un tumore solo a respirare quell' aria fedita. Chiaramente dove si scaricano le acque delle vasche? alcuni dicono che le autobotti vanno e vengono da quella zona. Ora mi chiedo: considerando la portata d'acqua che un azienda di queste consuma ( che è più grande dell' aria che respirano) e del numero di industrie (pellame, conserviere, ecc) che ci sono vorrei sapere come mai in Campania ci sia tanta disoccupazione.( E vai tutti a fare gli autisti a scaricare merda.... ops...scusate volevo dire acqua sporca......ma dove?)
Va bè lasciamo stare, man mano che scorre passa attraverso qualche altro paese e quindi tutti si sentono autorizzati a scaricare di tutto in questi cazzo di corsi d'acqua, in più ci mettiamo i nosrti belli stronzetti che: la persona di città, definisce escrementi, io che sono di campagna la definisco merda (realista al 100%). Nelle passate elezioni ebbi una piccola lite ( ma leggera leggera leggera) con un candidato al consiglio comunale, che diceva( giuro ): lo scarico abusivo dell' ammoniaca dei contadini negli affluenti ha letteralmente degratato lo stato dei suddetti affluenti e hanno causato l'inquinamento delle falde aquifere, con il quale il contadino stesso irriga, e poi vende il frutto delle lavorazioni al mercato il quale va a finire sulle noste tavole, con il rischio che con l'aumento dei controlli su frutta, verdure e ortaggi arrecherebbe un danno alla salute e all' economia, in quanto causerebbe un aumento dei costi del prodotto per la maggioranza (ammesso che siano questi controlli) scarta. Ragazzi lo giuro sono le esatte parole che disse tutto di un fiato, e non gli venne neppure un embolia polmonare a questo, se la cavò con un rossore in faccia.... porcaccia miseria. Al che io sprezzante del pericolo e sapendo che su circa 40 persone 30 erano suoi sicuri potenziali elettori, rischiando una rissa dissi: Dott. .....
per anni abbiamo scaricato nel affluente tutto quello che si può immaginare, nessuno lo mette in dubbio, ma lei quando va in bagno cosa fà, scarica, lo voglio ben sperare per l'igiene della sua casa e per la salute dei suoi figli, e dove và quell' acqua che scorre tra i tubi, in una fogna, o lei ha una vasca di raccolta in garadge, e le fogne ..., lei è socialmente impegnato, una persona istruita che ha dato come chirugo e potrebbe ancora dare finchè Dio lo voglia ....dove scaricano... per starda? La mia ammoniaca che va direttamente a fiume e quindi inquina, ma la sua quantità giornaliera che espelle finisce nel tubo, poi nelle fogne poi ancora va in questi cazzo di affluenti,e diventa così come per miracolo acqua santa.!!!!!!(Il rossore che raggiunse era ben pìu colorito del precedente)Ebbene questo signore si voleva impegnare e prometteva di pulire questi affluenti, di costruire fogne dove non c'erano , così questi poveracci potevano far diventare la loro l'ammoniaca in acqua santa.E questo discorso lo tenne non a dei cittadini di città, ma bensì a dei campagnoli che viveno in strade dove non c'è neppure la luce , gas e acqua, lui voleva portare le fogne. Questo signore ha avuto 2 voti,quello della moglie(presumo) e il suo, neppure il figlio gli ha creduto(il figlio era presente quella sera). E con gran rammarico devo dire che uno come lui ci voleva, il fiume come ogni anno ha straripato. Danni in quantità illimitata, persone che hanno perso tutto, qualcun altro avuto fortuna a non perdere la vita (c'erano persono intrappolate fino al collo in macchina)cani morti che galleggiavano qua e là, mobili distrutti, auto da rottamare, malattie che verranno ( su questo mi ci gioco le palle) e tanto tanto rammarico delle persone che hanno sacrificato la vita a metter su casa e poi perderla alle 21:30 di un sabato sera ( ah.. qualcuno ha salvato i lampadari al primo piano...che fortuna. Quelli come me che ci vivono sentiamo spesso dire che potevano metter su casa altove, e di certo non sarò io a contraddirli, hanno ragione. Io sono nipote e figlio di contadini, ne sono fiero, perchè sono sacrifici enormi, quando ti pisciano in mano per un raccolto di mesi di lavoro, per sopravvivere. Quindi comprare casa in città , co sti prezzi, una mansarda la paghi quasi come palazzo reale. E quel signore voleva metter fine alle sofferenze, e noi non gli abbiamo dato fiducia (mah!!).Ma questa volta con gran fierezza dico che a farne le spese non sono stati i contadini, ma bensì i condomini di alcuni fabricati costruiti vicino all' argine di questo affluente, condiminii costruiti non di recente, ma con le autorizzazioni necessarie per edificare date dalle giunte precedenti. Distributori di banzina( e già nn si potrebbe edificare vicino, o avere un esercizio del genere vicino ad un centro abitato, bar, autofficine, scuole, asili , parchi e non so cos' altro ancora. Isomma un centro residenziale in miniatura allagato prima e infangato dopo(almeno 30 cm di fango il giro x le starde). Arriva persino ITALIA 1 oltre che a tutte le televisioni locali, il servizio io l'ho visto su questa rete nazionale, talmente la rapidità che ho faticato a riconoscere la zona se il cronista non avesse mensionato la città.
Magari l'argine reggerà per tutto l'inverno e resisterà alle intemperie, io sarò qui ad aspettare, ma non a quando si romperà un altra volta, perchè potrebbe succede adesso o domani non si sà, ma aspetterò le autorità, quelle vere, e non uno che toglie e mette cateteri e si vuole divertire a fare politica.
Andate al diavolo.