Collettivo Angelo Mai

03 Ottobre 2007: di Sabrina Falzone su spettacoli_e_cultura, 1135 letture

LocaliFriendsMArteLive 2007-2008: Si parte con un concerto del Collettivo in collaborazione con RadioRock e la partecipazione de La Repubblica


Venerdì 5 ottobre 2007, Alpheus – Via del Commercio 36, Testaccio - Roma – Ingresso 8 euro


Prende il via il prossimo 5 ottobre la quinta stagione di LocaliFriendsMArteLive (LFM), una rassegna multiartistica e allo stesso tempo un network di locali ed esperienze sensoriali, nato nel 2004 con lo scopo di selezionare e provinare centinaia di artisti e band emergenti provenienti da Roma e tutta Italia.
Ad inaugurare la stagione sarà il Collettivo Angelo Mai; l'orchestra mobile di canzoni e musicisti che si esibirà venerdì 5 ottobre all’Alpheus a partire dalle 22.30, ingresso 8 euro. Il concerto è organizzato dalle ScuderieMArteLive in collaborazione con RadioRock e la partecipazione del quotidiano La Repubblica. Un gruppo selezionato tra i partecipanti al concorso RepubblicaRomaRock, aprirà il Collettivo Angelo Mai all’Alpheus nella prima serata ufficiale di LFM. Ad aprire questa nuova collaborazione tra La Repubblica e le ScuderieMArteLive sarà il punkautore Chiazzetta NC.
Nei prossimi mesi saranno numerose le iniziative e gli eventi di LocaliFriendsMArteLive che animeranno le notti e gli aperitivi artistici della capitale. Sabato 6 ottobre all’Akab, via di Monte Testaccio 68/69, si terrà il vernissage della pittrice di origine iraniana, Leyla Vahedi, finalista MArteLive 2007; il 26 ottobre sempre all’Alpheus sarà la volta de ISeiOttavi, band tributo a Rino Gaetano.
Anche per quest’anno è rinnovata la collaborazione tra ScuderieMArteLive e RadioRock per le serate del giovedì al Qube. Tra i concerti del mese ricordiamo Pixel e Moebius Brain, rispettivamente l’11 e il 18 ottobre, che riceveranno un’intervista su RadioRock il sabato prima dell’esibizione. Sempre per la fine di ottobre sono previsti i primi reading al Lettere Caffè e a Il Bidone di Trastevere.
A breve ripartiranno anche le trasmissioni di MArteLiveOndeRadio a cura di Saverio Caruso e Mark Bartucca in onda sulla WebCityRadio del Comune di Roma tutti i giovedì dalle undici a mezzogiorno.
Il 5 ottobre in occasione del concerto del Collettivo Angelo Mai saranno aperte le iscrizioni, in tutte le sezioni artistiche, per partecipare all’ottava edizione di MArteLive, mentre le selezioni prenderanno il via ufficialmente a novembre quando si entrerà nel vivo di LFM 2007-2008 che, dopo le sperimentazioni degli anni passati, si apre sempre di più alle altre città d’Italia dove in contemporanea si terrà lo Spettacolo Totale: Bologna, Genova, Cosenza, Torino, Cagliari… LocaliFriendsMArteLive muta geneticamente in LFM Italia.




Il Collettivo Angelo Mai:

Il Collettivo Angelo Mai viene da lontano. A partire dai primi concerti di Pino Marino e Andrea Pesce, tenuti circa tre anni fa durante i primi giorni di occupazione dell'Angelo Mai. Passando per tutte le rassegne organizzate, dalla prima Canzoni in forma di rosa, ispirata all'opera di Pier Paolo Pasolini, fino ai festival di musica improvvisata Epox e Fame.

Il centro di gravità artistico che è stato l'Angelo Mai nei suoi primi due anni di attività ha attratto, oltre a migliaia di persone, tanti musicisti (tra gli altri, Vinicio Capossela, Peppe Servillo, Niccolò Fabi, Francesco di Giacomo, Andrea Satta e Têtes de Bois, Teresa de Sio, Orchestra di Piazza Vittorio, Rocco Papaleo, Fausto Mesolella, Marco Conidi, Valeria Rossi, Remo Remoti, Alessio Bonomo, Acustimantico, Ardecore, Andrea Rivera, Marco Siniscalco e Antonella De Grossi). Fra tutti gli artisti intervenuti durante i tanti spettacoli organizzati all'Angelo Mai, quelli che ad oggi costituiscono il Collettivo sono coloro i quali hanno trovato spontaneamente un ruolo propositivo nell'attività musicale del centro. Sfociata nella realizzazione di un disco, registrato dal vivo nel teatro dell'Angelo Mai, cui hanno partecipato Roberto Angelini, Renato Ciunfrini, Cristiano De Fabritiis, Rodrigo D'Erasmo, Francesco Forni, Massimo Giangrande, Gabriele Lazzarotti, Mafio, Pino Marino, Raffaella Misiti, Andrea Pesce, Davide Piersanti, Fabio Rondanini, Sante.



I componenti del gruppo

Roberto Angelini canzoni e chitarre, Renato Ciunfrini fiati,Cristiano De Fabritiis batteria e vibrafono, Rodrigo D'Erasmo violino, Francesco Forni canzoni e chitarre, Massimo Giangrande canzoni basso e chitarre, Gabriele Lazzarotti basso, Pino Marino canzoni, chitarre e piano, Raffaella Misiti voce, Andrea Pesce piano sinth moog, Davide Piersanti trombone, Fabio Rondanini batteria, Sante e Mafio fonici di palco, di sala e di studio.



Chiazzetta NC (gruppo selezionato da RepubblicaRomaRock:

Chiazzetta il Punk-autore nasce a latina nel 1999. Si avvicina subito al Punk perchè a quei tempi c'era ancora qualcosa a cui ribellarsi e soprattutto perchè non sapeva ne suonare e ne cantare. Con il suo primo gruppo, i Nonostante Che, Chiazzetta diventa subito il beniamino dei finti alternativi della città, dopo aver sfiorato una denuncia per un'esibizione un po' troppo scurrile a un concerto scolastico davanti a 2000 persone. Prima ancora di capire se l'eroe anarchico locale è il mestiere che vuole fare da grande, a Settembre 1999 ha già inciso il primo lavoro autoprodotto "Plebaglia Musicale" (meno di 100 copie distribuite a mano). Ma i Nonostante Che, come ogni gruppo del sabato pomeriggio, nel 2001 si sciolgono e con loro svanisce anche il falso mito dell'eroe locale. A questo punto Chiazzetta inizia un lungo viaggio alla ricerca di se stesso e della sua musica con il suo nuovo progetto "Nemo Chiazzetta". In questa nuova formazione il Punk-autore ha molte più responsabilità: tutti i testi e tutte le musiche sono sue ed essendo cantante da ormai tre anni non può più appoggiarsi sull'ignoranza del punk e sulla frase "L'importante sono i contenuti, non la forma". Il risultato di questo salto di qualità arriva a sfiorare quasi la decenza ma non dura per molto. Nel 2003 infatti gli atri 4 membri del gruppo capiscono che non vogliono fare i musicisti nella vita e Chiazzetta capisce che deve fare il solista anche perché è ormai palese che emette cattivo odore. Dopo aver girato i locali pi˘ sconosciuti del Lazio, tra il 1999 e il 2003, Chiazzetta approda a Roma, come ogni emigrante, in cerca di Fortuna e trova, per una combinazione astrale ancora poco chiara, Roberto Cola (Arrangiatore e produttore artistico) che rimane inspiegabilmente colpito dalla produzione del Punk-autore... I due si chiudono in studio alla ricerca di un suono che ricalchi in pieno la poetica Chiazzettica, ormai troppo Pop per il mondo alternativo e troppo alternativo per il mondo del pop. Usciranno in fin di vita dallo studio nel 2006 con in mano il master di "Almeno la Metà" il primo lavoro ufficiale di Chiazzetta supportato dall'etichetta LINEA DUE di Francesco Gazzè (autore dei testi del fratello Max). Attualmente la Chiazzetta si sta espandendo ove può (concerti, rassegne, negozi di dischi, radio, tv, citofoni e falò ), risalendo i folti e intasati boschi dell'undergrond, al fine di condividere il suo messaggio con pi˘ gente possibile e anche se non ha ancora capito bene qual'è ci ha assicurato che non si fermerà.