Il rapporto Calipari senza omissis !

02 Maggio 2005: di Legionario su primopiano, 1195 letture
Sono omissis solo «virtuali», che si possono aggirare con un semplice clic, quelli apposti al rapporto Usa sulla morte di Nicola Calipari, pubblicato venerdì, e che avrebbero dovuto nascondere nomi, procedure e altre parti riservate.

Peccato però che il comando Usa non aveva fatto i conti con il «copia e incolla», che consente di leggere il rapporto nella sua interezza, senza censure. Come? E’ sufficiente aprire il documento originale con la versione reader di Acrobat, selezionare tutto il testo e fare un copia e incolla su Word o un qualsiasi editor. Oppure, più facile ancora, aprire il file «pdf» originale, cliccare su «Salva come…» e scegliere un qualsiasi formato diverso dal «pdf» (sempre Word, per esempio). Una semplicissima operazione tecnica che è in grado di eseguire chiunque abbia un computer collegato a Internet.



Et voilà, la pecetta nera sparisce: gli “omissis” sono lì, nero su bianco,
invece che nero su nero.

SCARICA IL RAPPORTO IN FORMATO WORD : CLICCA QUI